Brut, Extra brut, Dry, Demi-sec: facciamo chiarezza ! – Divinoest

Brut, Extra brut, Dry, Demi-sec: facciamo chiarezza !

Brut, Extra brut, Dry… Cosa significano?
Leggiamo sulle etichette degli spumanti le diciture Brut, Extra Brut… Spesso anche in evidenza, ma cosa significano?

Molto semplice: indicano il tenore di zucchero presente nello spumante o champagne. 

  • Brut Nature, che presenta un residuo di zucchero inferiore o uguale a 3 grammi per litro per questo viene anche detto Dosage Zéro o Pas Dosé. A questa categoria appartengono gli champagne più secchi, dal sapore deciso.
  • Extra Brut ha una presenza di zucchero che varia tra i 0 e 6 grammi per litro. In questa fascia rientrano gli champagne secchi e con una nota di acidità.
  • Il Brut presenta un residuo di 12 grammi di zucchero per litro.
  • Extra dry o Extra sec, con il suo residuo zuccherino che varia tra i 12 e i 17 grammi per litro, hanno un sapore più morbido rispetto ai Brut.
  • Alla categoria dei Dry o Sec appartengono le bollicine più dolci, con un residuo di zucchero tra i 17 e i 32 grammi per litro. Ancora non abbastanza dolci per accompagnare un dessert, sono vini che ben accompagnano la frutta.
  • Alla categoria Demisec appartengono già le bollicine da dessert, gli champagne ideali per accompagnare dolci e biscotti, grazie alla loro concentrazione di zucchero che oscilla tra i 33 e i 50 grammi per litro. Oltre questa concentrazione, gli champagne vengono semplicemente definiti dolci.

Medaglie Review Judge.me