Vino Rosé: come si produce ?

Visita la nostra collezione di Rosé: LINK

Il rosé ha una sua precisa collocazione sul mercato ed è un trend in forte crescita. Finalmente il rosato è riuscito a scrollarsi di dosso l'errata fama di vino di bassa qualità ed economico.

Una volta il vino rosato era ottenuto dall'assemblaggio di vini bianchi e rossi, procedura oggi permessa solo per la produzione di Champagne ed alcuni spumanti.

Come si produce il vino rosé ?

Secondo le disposizioni attuali il vino rosato può essere prodotto con:

  • uve a bacca rossa
  • uve a bacca grigia
  • uvaggio
  • assemblaggio di mosti

Il rosé è ottenuto dalla sola uva a bacca rossa o da uve bianche e rosse vinificate insieme: non vengono più mescolati, come in passato, vini pronti ma i diversi tipi di uve vengono lavorati simultaneamente, oppure si può intervenire direttamente sull'assemblaggio dei mosti ma mai sul prodotto finito.

I vini rosati naturali sono ottenuti da uve naturalmente povere di parte colorante. Queste varietà sono poche e di solito sono vinificate in purezza per mantenere le loro caratteristiche ed unicità. 

Le nuove regolamentazioni hanno portato ad una crescita nella qualità dei rosé: le uve vengono raccolte sono mature e sane, per evitare sapori sgradevoli e prevenire colorazioni giallastre che potrebbero influire sul colore finale.

La lavorazione avviene rapidamente a temperature basse e molto controllate. Il processo di vinificazione è molto delicato e strettamente controllato.

La maturazione è fatta in acciaio in quanto il legno rilascerebbe un profilo sensoriali poco compatibili con un vino fresco e delicato come il rosé. 

Medaglie Review Judge.me